Il vino di Tenuta Fontana a La Casa di Miss Italia

Ormai da tempo partner di Gruppo Eventi nella realizzazione delle hospitality dei grandi appuntamenti di spettacolo italiani, anche a La Casa di Miss Italia, Tenuta Fontana ha inviato una sua delegazione, la quinta generazione di una famiglia che ha nel sangue l’arte della coltura vite e della vinificazione. Il vino Tenuta Fontana accompagna i momenti lunch e dinner de La Casa ma, quest’oggi, è stato anche protagonista del Wine Educational La bellezza del Gusto Italiano: Tenuta Fontana.

A raccontare l’universo dei prodotti e la qualità dei vini Tenuta Fontana oltre all’enogastronomo Fofò Ferriere, “ristorattore” e divulgatore instancabile della buona cucina e della sana alimentazione, Mariapina Fontana che ha commentato così l’iniziativa: “Siamo lieti di supportare un evento così famoso e prestigioso, strettamente legato alla storia del nostro Paese. “La Casa di Miss Italia è un’opportunità unica per far diffondere la conoscenza dei nostri vini non solo a livello mediatico ma anche a livello di divulgazione professionale e accreditata”.

L’azienda Tenuta Fontana, però, ha anche un’altra particolarità, il suo Asprinio, infatti, nasce da vigneti alti oltre dieci metri nasce: l’uva dell’Alberata, poi, viene fatta fermentare in Anfore di Terracotta di Impruneta da 500 litri per ottenere una buona traspirazione del vino anche durante l’affinamento di 6 mesi. Sul perché i Fontana abbiano scelto di ricorrere a questa tecnica così antica, co-adiuvati dall’enologo Francesco Bartoletti, Mariapina Fontana afferma: “Abbiamo scelto un contenitore del passato, usato già da Greci, Etruschi e Romani, per completare al meglio la storia della coltivazione della vite ad Alberata e, nello stesso tempo, per esaltare e valorizzare le caratteristiche del nostro Asprinio di Aversa”.

Related Post