Dispensa Italiana per i Nastri d’Argento 2019

di Beatrice Folino

Dispensa Italiana, divisione food di Consorzio Gruppo Eventi di cui Presidente Vincenzo Russolillo, anche quest’anno sarà presente ai Nastri d’Argento, il prestigioso premio cinematografico italiano che sarà assegnato il 29 giugno al Teatro Antico di Taormina.

I Nastri d’Argento, assegnati dal 1946 dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI), premiamo ogni anno i migliori film, autori, interpreti, produttori e tecnici.

Il team di Dispensa Italiana sarà in campo con tutte le sue risorse e tutta la sua professionalità per questo prestigioso evento, giunto ormai alla sua 74ma edizione, cui prenderanno parte artisti da non perdere, con nomi tra i più noti della scena cinematografica nazionale ed internazionale.

 

Sempre fedele alla sua filosofia culinaria, la squadra, capitanata da Fofò Ferriere, porterà in tavola piatti all’insegna delle parole chiave sostenibilità, biodiversità, dieta mediterranea e stagionalità; non poteva, dunque, non essere affiancata dal supporto di cari amici nonché grandi professionisti che condividono il suo stesso spirito gastronomico. Per i Nastri d’Argento, tutto ciò è stato possibile anche grazie all’impegno sinergico con KIMBO, protagonista con il suo caffè di tutti i momenti dedicati ad aftershow e hospitality; Tenuta Fontana, che con i suoi vini riesce a trasmettere una tradizione secolare, una passione capace di essere tramandata da generazione a generazione; De Cecco, con un metodo di realizzazione della pasta che risale a 130 anni fa, sua la caratteristica distintiva di essere essiccata lentamente e a bassa temperatura.

 

Indimenticato anche il supporto fornito da NonsoloCibus, guidato dal Presidente Fabrizio Scaramuzza e dal Vicepresidente Maria Greco, presente con i suoi prodotti tipici del territorio siciliano, un esempio su tutti saranno formaggi e salumi, Maiorchino, ragusano e provola dei nebrodi; Natale Laganà, con il Panificio Laganà di Messina, delizierà gli ospiti con piatti complementari, come l’arancino cinquantino, sua realizzazione, che prevede l’uso di nocciole anch’esse dei nebrodi.

Anche il dessert avrà il suo spazio d’onore grazie alla Pasticceria Lillo Freni, con dolci che prendono vita direttamente dalla tradizione messinese, sua, inoltre, la torta inaugurale che verrà presentata nella serata finale dell’evento.

 

E come ci dice Fofò Ferriere: «La voglia d’insegnare il grande valore culturale del cibo Italiano, dove gastronomia e territorio rappresentano dei veri e propri elementi di ospitalità: questo è il cuore della “dispensa”.»

Articoli correlati